Bach e la Bibbia
stampa

Oratorio di Natale

Oratorio di Natale BWV 248, è una delle più celebri composizioni sacre di Bach. Si tratta di un ciclo di sei cantate per il periodo natalizio, composte nel 1734 e ascoltate per la prima volta a Lipsia nelle chiese di San Tommaso e di San Nicola, dal carattere comunque unitario. 

Percorsi: Bibbia - Musica

Copre l’intero periodo di festività: 25-27 dicembre (nascita secondo Luca 2, 1-20); Capodanno (circoncisione e nominazione secondo Luca 2, 21); domenica dopo Capodanno (2 gennaio) e Epifania (6 gennaio; storia dei Re Magi secondo Matteo 2, 1-12). Bach attinge in parte da altri precedenti lavori.

Prima parte Jauchzet, frohlocket; Il coro Giubilate, esultate deriva dalla cantata Suonate, voi timpani! Eccheggiate trombe BWV 214 scritta per la casa regnante sassone in occasione di un compleanno. Si racconta il periodo prima della nascita di Gesù, poi racconta di Maria e Giuseppe che si recano a Betlemme per il censimento, infine la nascita di Gesù.

Seconda parte: Und es waren Hirten in derselben Gegend. Si racconta la nascita di Gesù ai pastori: agli oboi d’amore si aggiungono anche gli oboi da caccia.

Terza parte: Herrscher des Himmels, erhöre das Lallen (musica utilizzata anche nella BWV 214). Si conclude il racconto della notte di Natale con l’adorazione dei pastori, che diffondono la novità, mentre Maria canta una ninna nanna.

Quarta parte: Fallt mit Danken, fallt mit Loben (musica utilizzata anche nella BWV 213).

Quinta parte: Ehre sei dir, Gott, gesungen.

Sesta parte: Herr, wenn die stolzen Feinde schnauben. Un capolavoro che da quasi 300 anni segna il Natale cristiano.

Oratorio di Natale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento