Sport

Sport stampa

“Amica Acqua”: è il progetto di Sport senza frontiere (Ssf) rivolto a mamme e bambini richiedenti asilo provenienti dal circuito Sai (Sistema di accoglienza e integrazione) che hanno affrontato e vissuto la traversata in mare per arrivare in Italia a bordo di barconi precari, con i figli in braccio o in grembo.

Il Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri, mette a disposizione 50 milioni di euro di contributi a fondo perduto da destinare alle associazioni ed alle società sportive dilettantistiche, per assicurare ulteriori interventi a sostegno dell’attività sportiva di base, gravate dalla crisi economica causata dalle misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. 

Visita questa mattina dell’arcivescovo di Firenze, cardinal Giuseppe Betori, al cantiere del Viola Park, il centro sportivo che la Fiorentina sta costruendo a Bagno a Ripoli, alla periferia est della città. Betori è stato accompagnato nella visita dal patron viola Rocco Commisso e dal dg Joe Barone insieme a don Massimiliano Gabbricci, cappellano della squadra viola e della Nazionale italiana.

Sono finiti anche i XVI Giochi Paralimpici di Tokyo 2020. Il lungo periodo sportivo giapponese è terminato ieri con una manifestazione trionfale per i colori azzurri. Le 69 medaglie conquistate dagli atleti italiani (14 ori, 29 argenti e 26 bronzi) certificano una evoluzione incredibile del movimento sportivo paralimpico, con i molti piazzamenti giunti dai 115 atleti - di cui 69 esordienti - che rappresentano quel 15% di popolazione italiana composto da “persone con disabilità”

Per la società vicentina en plein di successi nelle 5 classifiche del 23° Campionato di atletica leggera. Sul podio toscano eletti 179 campioni. Sei gli atleti capaci di conquistare una magnifica tripletta d’oro. Tredici i record battuti, 4 nella giornata di oggi. A premiare il presidente nazionale, Vittorio Bosio, felice per la ripartenza dell’attività sportiva. Messa celebrata dall’assistente nazionale, don Alessio Albertini. Il saluto del campione olimpico Massimo Stano