Sport

Sport stampa

“Fratelli tutti”: l’enciclica firmata da Papa Francesco lo scorso 3 ottobre ad Assisi dà il nome ad un percorso podistico che nasce nel segno dell’inclusione e della solidarietà. A proporlo insieme sono Athletica Vaticana e Fiamme Gialle in occasione della Corsa di Miguel 2021, 23ª edizione della manifestazione.

È andata in scena domenica 4 ottobre, sul circuito di Vallelunga, l'ultima tappa della 7ª edizione della Octo Cup 2020, il primo e unico Campionato nazionale di motociclismo paralimpico - nato grazie alla Onlus Di.Di. Diversamente Disabili – che quest’anno ha visto 17 piloti provenienti da tutta italia scendere in pista per contendersi le prime posizioni e soprattutto e soprattutto il titolo nazionale nelle due categorie: 600cc. e 1000cc.

L’edizione di quest’anno è particolare e conforme alle misure di contrasto e contenimento epidemiologico Covid19. Le tappe del tour sono in modalità online, con l’obiettivo di implementare, comunque, il coinvolgimento e la promozione sportiva soprattutto nei più giovani.

“Clericus cup “non solo come momento di divertimento e sana competizione” ma anche “come momento di formazione pastorale” dal momento che lo sport “è uno strumento unico di incontro, può aiutare a formare i giovani nella virtù; può essere insomma mezzo di educazione, evangelizzazione e santificazione”. Non ha dubbi Santiago Perez de Camino, responsabile dell’Ufficio chiesa e sport del Dicastero laici, famiglia e vita.