Sport
stampa

Edizione on line

Toscana sul podio olimpico

6 ori, 3 argenti (4 se consideriamo anche quello di Alessandro Fei), 7 bronzi. E' questo il "bottino" degli atleti toscani (28 uomini e 8 donne) alle olimpiadi di Atene. Un risultato eccezionale nonostante il flop del canottaggio dove il pisano Leonardo Pettinari partiva da favorito. Un po' di delusione solo dall'atletica, dove Fiona May non è riuscita a qualificarsi per la finale del lungo e Nicola Vizzoni è rimasto lontano dal podio nel martello.

Atene 2004, i voti all'Italia

L'incredibile storia dei Montano e il record di Benelli

Le immagini degli azzurri ad Atene

Vota il miglior atleta toscano ad Atene 2004

Atene 2004, la lezione dei Giochi. Intervista a Bruno Pizzul

Gli olimpionici toscani raccontano le loro imprese

Toscana sul podio olimpico

6 ori, 3 argenti (4 se consideriamo anche quello di Alessandro Fei), 7 bronzi. E' questo il "bottino" degli atleti toscani (28 uomini e 8 donne) alle olimpiadi di Atene. Un risultato eccezionale nonostante il flop del canottaggio dove il pisano Leonardo Pettinari (doppio, pesi leggeri), che partiva da favorito, non è riuscito nemmeno ad entrare in finale. Un po' di delusione dall'atletica, dove Fiona May, con la misura di 6,38 non è riuscita a qualificarsi per la finale del lungo e Nicola Vizzoni, con 74,27 è rimasto lontano dal podio (10°) nel lancio del martello. Non bene anche lo staffettista azzurro Maurizio Checcucci che con la sua 4x100 è stato 5° (38" 790) nelle qualificazioni, dietro a Usa, Gran Bretagna, Brasile e Giamaica.

I risultati più brillanti nella scherma dove i tre atleti toscani presenti ad Atene hanno raccolto ben tre ori e due argenti. Aldo Montano ha vinto l'oro nella sciabola individuale e l'argento in quella a squadre. Salvatore Sanzo, argento nel fioretto individuale, ha vinto l'oro in quello a squadre assieme all'altro schermitore toscano Simone Vanni.

Del ciclista livornese (nato alla California, comune di Bibbona) Paolo Bettini è stata la prima medaglia d'oro di questi giochi olimpici nella corsa su strada, mentre l'altro livornese (di Cecina), Massimo Bulleri, unico toscano nella squadra di Recalcati, è stato uno dei protagonisti dell'argento nel basket. Un altro argento toscano lo si può considerare quello di Alessandro Fei, nella pallavolo maschile: nato a Saronno (Va), Alessandro si trasferì quasi subito a Foiano della Chiana e fu proprio nella formazione del suo paese che esordì in C1; ancora oggi, pur giocando a Treviso, si sente aretino al 100%.

Il fiorentino Andrea Benelli, 44 anni, di Rovezzano, alla sua sesta Olimpiade ha raggiunto l'oro nello skeet (tiro al volo), dopo un appassionante testa a testa con il finalndese Marko Kemppainen, superato solo ai "tempi supplementari". Non bene invece gli altri due toscani: Marco Innocenti (double trap) è stato solo 17° nelle qualificazioni con 127 punti e Marco Venturini 32° con 67 punti nel trap-fossa olimpica.

Medaglia d'oro anche per la giovane pallanuotista Elena Gigli, portiere di riserva della nazionale di Formiconi.

Tre bronzi toscani vengono dal calcio, dove Andrea Barzagli, Giorgio Chiellini e Simone Del Nero, hanno fatto parte dell'undici di Claudio Gentile, arrivato terzo con l'1 a 0 all'Iraq. Altri due bronzi nel canottaggio con Luca Agamennoni (quattro senza) e Lorenzo Bertini (quattro senza, pesi leggeri), tra i pochi a tenere a galla la squadra azzurra in questa specialità.

Gli ultimi due bronzi sono un misto di delusione e di soddisfazione. La grossetana Alessandra Sensini, già oro alle precedenti olimpiadi, si è confermata la più forte nella classe Mistral della vela (windsurf), ed è stata battuta solo dal vento: in testa all'ultima regata si è vista strappare di mano l'oro e l'argento in una regata che ha rischiato l'annullamento proprio per mancanza di vento. Grande soddisfazione invece per il bronzo del ginnasta pratese Yuri Chechi negli anelli, che ha visto premiata la sua tenacia e la sua voglia di gareggiare ancora a 35 anni e dopo un grave infortunio che lo aveva privato della quasi certa medaglia d'oro nelle olimpiadi del 2000.

Certamente delusi i due toscani della pallanuoto Leonardo Binchi e Stefano Tempesti, rimasti lontani dal podio anche a causa di una gara d'esordio disastrosa con la Nuova Zelanda. Stessi sentimenti anche per le pallavoliste Nadia Centoni e Francesca Piccinini che hanno visto sfumare l'accesso alle semifinali, perdendo ai quarti per 3 a 2 con le cubane.

Brutta figura per la squadra del baseball, dove gareggiavano i toscani Luca Bischeri, Riccardo De Santis e Gabriele Ermini, finita ultima nel suo girone. Deludente anche il tennista Filippo Volandri, uscito al primo turno con il modesto francese Fabrice Santoro. Nel triathlon Silvia Gemignani ha terminato al 21° posto. Nel judo (100 kg) Michele Monti è stato eliminato negli ottavi dall'israeliano Ariel Zeevi. Infine, nell'equitazione, Giovanni Menchi ha chiuso al 24° il concorso completo individuale.

Atene 2004, i voti all'Italia

L'incredibile storia dei Montano e il record di Benelli

ATENE 2004: IN SETTEMBRE Un 'TOSCANA DAY' PER FESTEGGIARE LE MEDAGLIE TOSCANE

Le immagini degli azzurri ad Atene

Vota il miglior atleta toscano ad Atene 2004

Atene 2004, la lezione dei Giochi. Intervista a Bruno Pizzul

Gli olimpionici toscani raccontano le loro imprese

Toscana sul podio olimpico
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento