Migranti e rifugiati in Europa. Testimonianze da Malta e Austria

Di fronte alla globalizzazione del fenomeno migratorio occorre rispondere con la globalizzazione della solidarietà, con la fantasia della carità. I drammi che oggi accompagnano quanti desiderano raggiungere il continente europeo interpellano la coscienza dell’umanità. Il migrante non è un problema da risolvere, il nemico da combattere, l’invasore da cui proteggersi. Il migrante è innanzitutto una persona concreta con una sua dignità da rispettare e tutelare. Se l’accoglienza del migrante è anzitutto un obbligo morale del cristiano, la vera sfida che la Chiesa in Europa deve affrontare è quella educativa. A Vilnius, vescovi e direttori nazionali per la pastorale dei migranti in Europa si sono confrontati sulle attuali sfide che "l'emergenza immigrati" pone alla Chiesa e alla società del continente.