Crisi economica e profughi nell’incontro tra il Papa e il presidente macedone

Soddisfazione per le buone relazioni bilaterali e l’auspicio che possano realizzarsi le aspirazioni e i crescenti sforzi della Macedonia per far parte dell’Europa unita. E’ quanto è stato ribadito nel corso dei colloqui cordiali tra Papa Francesco e Gjorge Ivanov, Presidente della ex-Repubblica Jugoslava di Macedonia. In una nota della Sala Stampa Vaticana si riferisce che “sono stati presi in considerazione alcuni temi di politica internazionale” in particolare l’attuale contesto globale, anche in relazione alle persistenti difficoltà di natura economica e sociale, e sulla necessità di un impegno condiviso per offrire assistenza al gran numero di profughi in arrivo nella Regione.