Francesco ai Gesuiti: annunciare con dolcezza, seguendo san Favre

Il Papa ha ricordato ai suoi confratelli gesuiti che il Vangelo si annuncia con la dolcezza Lo ha detto nella omelia della messa celebrata nella chiesa del Gesù, a Roma, invitando a seguire l'esempio di san Pietro Favre, uno dei primi compagni di Ignazio di Loyola, il fondatore della Compagnia di Gesù, l'ordine religioso da cui proviene papa Francesco. Pietro Favre aveva il vero e profondo desiderio di essere dilatato in Dio: era completamente centrato in Dio, e per questo poteva andare, in spirito di obbedienza, spesso anche a piedi, dovunque per l'Europa, a dialogare con tutti e ad annunciare il Vangelo. Il Vangelo si annuncia con dolcezza, con fraternità, con amore e non in modo violento.