Francesco esorta la Rai a produrre cultura ed etica

La Rai, la radiotelevisione italiana, è servizio pubblico, deve operare per il bene comune, ha un positivo rapporto di collaborazione con Radio vaticana e Centro televisivo vaticano per consentire agli italiani di conoscere l'attività del Papa e della Santa Sede. Lo ha rilevato Papa Francesco nell'udienza alla Rai in occasione del sessantessimo di inizio delle trasmissioni televisive e del novantesimo delle radiofoniche. Il Papa ha ricordato a tutto il personale la funzione del servizio pubblico radiotelevisivo, cioè un servizio al bene comune che produce cultura oltre che spettacolo. La qualità etica della comunicazione è frutto, in ultima analisi, di coscienze attente, non superficiali, sempre rispettosa delle persone.