Francesco: in Rwanda la Chiesa sia esempio di riconciliazione

La riconciliazione è la priorità della Chiesa del Rwanda, a venti anni dal genocidio, ha notato Papa Francesco ricevendo i vescovi del paese africano al termine della visita Ad Limina. Al di là dei pregiudizi e delle divisioni etniche, in un paese diviso, ha detto il Papa, è importante che la Chiesa parli con una voce sola per manifestare la sua unità e comunione con la Chiesa universale. Anche il prossimo 50esimo anniversario delle relazioni diplomatiche tra Chiesa e Stato possono diventare un modo per ricordare i benefici dell'armonia tra tutte le componenti dellla società.