Francesco, udienza: mercanti di armi e corrotti non sono felici

Avere timore di Dio non significa aver paura di lui, ma ricordarsi quanto siamo piccoli di fronte a Dio e al suo amore e che il nostro bene sta nell'abbandonarci con umiltà, rispetto e fiducia nelle sue mani, proprio come un bambino con il suo papà! Così Papa Francesco ha parlato del timore di Dio, settimo e ultimo dono dello Spirito Santo, nella catechesi tenuta questa mattina in Piazza San Pietro davanti a più di 35mila fedeli.
Il timore di Dio, ha spiegato il Papa, non fa di noi dei cristiani timidi, remissivi, ma anzi, fa di noi cristiani convinti, entusiasti, che non restano sottomessi al Signore per paura, ma perché sono commossi e conquistati dal suo amore!