Giubileo sacerdoti, Papa Francesco: Preti, segno e strumento di misericordia

“La misericordia è feconda e inclusiva”, perché il suo oggetto è la vita umana nella sua totalità, che nessuno può dare a se stesso, e noi sacerdoti dobbiamo essere segno e strumento, fare opere e creare una cultura della misericordia. Così Papa Francesco si è rivolto ai presbiteri nell’ultima meditazione preparata per il loro giubileo, e tenuta nella Basilica di San Paolo fuori le mura, dal titolo “Il buon odore di Cristo e la luce della sua misericordia”.
Un odore che siamo noi quando serviamo i poveri e i malati, ha spiegato il Papa citando santa Rosa da Lima. Nella Chiesa abbiamo avuto e abbiamo molti peccati, ma abbiamo anche seguito lo Spirito nelle opere di misericordia.