Il Papa: Romero martire anche dopo la morte

E’ nel parlare a braccio, nel corso dell’udienza in Vaticano ad una delegazione proveniente da El Salvador, che Papa Francesco connota il martirio di monsignor Oscar Arnulfo Romero di una dimensione nuova. Sottolinea che il suo sacrificio non solo si è consumato nella morte ma è andato oltre. In molti anche tra i suoi fratelli sacerdoti e vescovi, ricorda il Papa, lo hanno diffamato e calunniato, hanno sporcato la sua memoria. “Solo Dio conosce storie di persone e molte volte, per le persone che hanno dato la vita o che sono morte la lapidazione prosegue con la pietra più dura al mondo: la lingua”.