Il Papa a Lesbo: Migrazioni, dramma più grande dopo seconda guerra mondiale

Uno scoglio in mezzo al mare, approdo per tanti disperati in fuga dalla guerra. Papa Francesco è voluto essere tra i profughi dell’isola greca di Lesbo, un viaggio segnato dalla tristezza – ha detto ai giornalisti durante il volo – per incontrare la catastrofe più grande dopo la seconda guerra mondiale. Atterrato all’aeroporto internazionale di Mytilene, il Pontefice è stato accolto dal primo ministro Alexis Tsipras, che ha espresso gratitudine “per il suo messaggio contro la guerra. E per invocare l’accoglienza in un momento in cui altri leader alzano barriere in Europa”.