Il Papa a Patriarca Chiesa Assira: insieme per i fratelli perseguitati

Un incontro segnato dalla sofferenza condivisa per le guerre che infiammano diverse regioni del Medio Oriente e per le violenze contro i cristiani e contro le altre minoranze religiose, specialmente in Iraq e in Siria. Lo ha detto Papa Francesco nel suo discorso a Mar Dinkha IV, Catholicos Patriarca della Chiesa Assira d'Oriente, sottolineando che “non vi sono ragioni religiose, politiche o economiche che possano giustificare ciò che sta accadendo a centinaia di migliaia di uomini, donne e bambini innocenti”. Il Papa ha parlato di sofferenza che va al di là delle distinzioni di rito o confessione perché in ogni persona c’è “il corpo di Cristo che, ancora oggi, viene ferito, colpito, umiliato”.