Il Papa ai Valdesi: unità frutto dello Spirito, non significa uniformità

«Da parte della Chiesa Cattolica vi chiedo perdono per gli atteggiamenti e i comportamenti non cristiani, persino non umani, che, nella storia, abbiamo avuto contro di voi. In nome del Signore Gesù Cristo, perdonateci!».
Nel Tempio Valdese di Torino, Papa Francesco ha lanciato un nuovo appello all'unità tra i discepoli di Cristo, chiamati a camminare insieme e a rispondere a una voce sola alle urgenze del nostro tempo. Il Pontefice, accolto con fraternità, ha indicato, in particolare, due ambiti: l'evangelizzazione e il servizio all'umanità che soffre, ai poveri, agli ammalati, ai migranti. Oltre le differenze su importanti questioni antropologiche ed etiche, i cristiani sono chiamati a rinsaldare il profondo legame che li unisce, riconoscendo che l'unità è frutto dello Spirito.