Il Papa: chi non accoglie tutti, può chiudere la chiesa

Nelle nostre parrocchie, nelle nostre chiese dobbiamo accogliere e ascoltare, senza aver paura delle diversità, anche delle più grandi e dolorose, e mettere in comune senza discriminazioni. Papa Francesco lo ha detto e lo ha dimostrato accogliendo e abbracciando in Aula Paolo VI più di seicento disabili e i loro accompagnatori, protagonisti del convegno organizzato dalla Conferenza episcopale italiana per i 25 anni del settore per la catechesi delle persone disabili.

Lasciando il discorso scritto e rispondendo a braccio ad alcune domande, il Papa ha ricordato che le diversità sono una ricchezza, ci aiutano, ci sfidano e ci arricchiscono.