Il Papa nel carcere di Paliano: Dio ama fino alla fine servendo gli altri

Il sorriso di un padre che abbraccia figli in difficoltà. E’ la carezza che Papa Francesco ha riservato ai detenuti della Casa di Reclusione di Paliano, in provincia di Frosinone, nel Giovedì Santo. Qui ha celebrato la Messa in Coena Domini, inizio del Triduo Pasquale, e nell’omelia ha ricordato che Gesù anche nel momento del tradimento ha amato, dando la sua vita per noi, nonostante i limiti, i difetti ed i peccati. “Tutti sappiamo amare – ha aggiunto il Papa - ma non siamo come Dio che ama senza guardare le conseguenze, fino alla fine”. Lui che era il capo si è messo a lavare i piedi, a servire, “per farsi schiavo per noi, per amare sino alla fine”.