Le urne per il Conclave

Sono tre le urne a disposizione per le schede di votazione del conclave per il nuovo Papa: una per mettere i voti, una per mettere le schede scrutinate e una a disposizione nel caso in cui ci fossero cardinali infermi che non possono spostarsi; in questo caso non votano dunque alla Sistina ma a Santa Marta. Le urne erano state relizzate, in stile moderno, durante il Pontificato di Giovanni Paolo II e che sono quindi gia' state utilizzate nel Conclave del 2005, quando fu eletto Papa Joseph Ratzinger