Papa, Angelus: Gesù ci vuole cristiani di sostanza, non «di facciata»

La giustizia di Gesù è superiore a quella degli scribi e dei farisei, perché è animata “dall’amore, dalla carità, dalla misericordia, e pertanto capace di realizzare la sostanza dei comandamenti, evitando il rischio del formalismo”. Lo ha detto Papa Francesco prima della preghiera dell’Angelus, commentando la pagina del Discorso della montagna dal Vangelo di Matteo inserita nella liturgia di questa domenica.
Gesù, ha spiegato, vuole aiutare chi lo ascolta a rileggere la legge mosaica, manifestandone le finalità originarie e dandone compimento con la sua predicazione e l’offerta di se stesso sulla croce.