Papa, Angelus: Natale non è una gioia consumista, ci ricorda i deboli

Il Natale è ormai alle porte e nella terza domenica di Avvento Papa Francesco ha invitato tutti a immergersi in questa gioia, non “superficiale o puramente emotiva”, e nemmeno “mondana o del consumismo”. Non si tratta di semplici parole, perché “Gesù afferra tutto l’essere umano e lo rigenera”. “Dio – ha detto il Pontefice – è entrato nella storia per liberarci dalla schiavitù del peccato; ha posto la sua tenda in mezzo a noi per condividere la nostra esistenza, guarire le nostre piaghe, fasciare le nostre ferite e donarci la vita nuova”.