Papa, Angelus: la fede non è una scappatoia dai problemi

Un racconto ricco di simboli, capace di far riflettere noi tutti sulla nostra fede, sia come singoli, sia come comunità ecclesiale. È questo per Papa Francesco l’episodio evangelico in cui Gesù, dopo aver mandato i discepoli verso l’altra riva del lago di Galilea, va incontro alla loro barca, camminando sulle acque agitate. L’invocazione di Pietro alla vista del Maestro, «Signore, comandami di venire verso di te!» e il suo grido: «Signore, salvami!» assomigliano, ha osservato il Pontefice, al nostro desiderio di sentire la vicinanza di Gesù, ma anche la paura e l’angoscia che accompagnano i momenti più duri della nostra vita.