Papa, Angelus: nella preghiera ci vuole coraggio e perseveranza

“Il Signore non si volta dall’altra parte davanti alle nostre necessità e, se a volte sembra insensibile alle richieste di aiuto, è per mettere alla prova e irrobustire la nostra fede”. Lo ha sottolineato Papa Francesco, prima di guidare la recita dell’Angelus. Partendo dal Vangelo odierno, che racconta la perseveranza di una donna cananea nell’invocare l’aiuto di Gesù, in favore della figlia, il Pontefice ha rimarcato che questo “esempio di fede incrollabile” dovrebbe essere uno stimolo per ciascuno di noi a “non disperare quando siamo oppressi dalle dure prove della vita”. E questo episodio, ha aggiunto, ci ricorda anche la forza della donne, che sono capaci di ottenere cose grandi.