Papa Francesco: I cardinali siano canali di carità

"Il Cardinale entra nella Chiesa di Roma, non entra in una corte. Evitiamo tutti e aiutiamoci a vicenda ad evitare abitudini e comportamenti di corte: intrighi, chiacchiere, cordate, favoritismi, preferenze".
E' l'esortazione che Papa Francesco ha rivolto ai nuovi cardinali, creati nel concistoro di ieri, festa della Cattedra di San Pietro apostolo. Parole semplici che tracciano un itinerario ben definito: a chi vuole seguirlo, infatti, "Gesù chiede di amare chi non lo merita, senza contraccambio, per colmare i vuoti d'amore che ci sono nei cuori, nelle relazioni umane, nelle famiglie, nelle comunità, nel mondo". Ai nuovi porporati presenti -- 18, vista l'assenza del cardinale Loris Capovilla -- e atutti i cristiani il Pontefice ha ricordato con forza che un cuore vuoto d'amore è come una chiesa sconsacrata.