Papa Francesco al Corpo Diplomatico: costruiamo ponti di dialogo

Il Vescovo di Roma, il Pontefice, costruisce ponti tra uomini e culture e si chiama Francesco perché ha a cuore la pace e le povertà degli uomini e delle donne del nostro tempo. Le povertà materiali ma anche, oggi soprattutto, la povertà spirituale. Così ha detto papa Francesco al Corpo diplomatico, incontrato stamattina in Vaticano. Lottare contro la povertà sia materiale, sia spirituale; edificare la pace e costruire ponti. Sono - ha aggiunto - come i punti di riferimento di un cammino al quale desidero invitare a prendere parte ciascuno dei Paesi che rappresentate. Un cammino difficile però, se non impariamo sempre più ad amare questa nostra Terra.