Papa Francesco in Giordania: Dio converta alla pace, si accolgano i profughi

La Giordania non venga lasciata sola nel suo impegno di accogliere profughi e rifugiati. Lo ha ribadito papa Francesco, al fiume Giordano, evocando l'umiltà di Gesù che si è lasciato battezzare e si è sempre chinato a guarire le ferite degli altri. Al centro dell'attenzione del Papa ci sono stati i profughi provenienti dalle ferite aperte dai conflitti in Siria e in Medio Oriente. Rinnovo il mio più accorato appello per la pace in Siria. Cessino le violenze e venga rispettato il diritto umanitario, garantendo la necessaria assistenza alla popolazione sofferente! Si abbandoni da parte di tutti la pretesa di lasciare alle armi la soluzione dei problemi e si ritorni alla via del negoziato.