Papa Francesco, udienza: l’Egitto, segno di speranza per la storia e oggi

Un viaggio come segno di pace per l’Egitto e per tutta la regione che soffre per i conflitti e il terrorismo. Papa Francesco ha spiegato così la sua due giorni al Cairo nell’udienza generale in Piazza San Pietro. Ripercorrendo la visita all’università Al-Azhar, “la più antica università islamica e massima istituzione accademica dell’Islam sunnita”, il Pontefice ha ricordato che la pace si costruisce mediante l’educazione e in primo luogo nel cuore di ogni uomo. L’Egitto – ha sottolineato – per il suo patrimonio storico e religioso e per il suo ruolo nella regione ha “un compito peculiare nel cammino verso una pace stabile e duratura, che poggi non sul diritto della forza, ma sulla forza del diritto”.