Papa Francesco, udienza: preghiamo gli uni per gli altri e serviamo i poveri

Preghiamo il Signore che ci faccia più fratelli tra noi e più servitori dei nostri fratelli più bisognosi. Preghiamo in silenzio.
Così, chiedendo a tutti di pregare in silenzio secondo la propria tradizione religiosa Papa Francesco ha concluso l’udienza generale in Piazza San Pietro, alla presenza di numerosi leader e rappresentanti delle religioni di tutto il mondo. Insieme hanno ricordato il 50° anniversario della Dichiarazione del Concilio Vaticano II Nostra ætate sui rapporti della Chiesa Cattolica con le religioni non cristiane.
Papa Francesco, nella sua catechesi, ha ricordato che grazie al cammino avviato dal Concilio, in questi 50 anni si è trasformato il rapporto tra cristiani ed ebrei.