Papa, Messa: come don Milani curiamoci degli altri e denunciamo

Un pastore deve essere appassionato, deve saper discernere ma deve anche saper denunciare il male. Lo ha detto Papa Francesco nella Messa del mattino a Casa Santa Marta prendendo spunto dalla prima lettura e dalle parole di San Paolo nella Seconda Lettera ai Corinzi. Non si può essere un vero pastore senza lo zelo apostolico, senza questo fuoco dentro, ha spiegato il Pontefice. Ma il pastore, come fa Paolo con i corinzi, deve anche saper discernere dove ci sono i pericoli e dove c’è invece la vera strada per le sue pecore. E infine deve saper denunciare il male, con nome e cognome: i giudaizzanti, gli idolatri e i mercenari.