Papa a ex allievi gesuiti: ospitalità e misericordia contro il dramma dell'immigrazione

Il Papa nel suo discorso ai partecipanti all’incontro promosso dalla Confederazione Europea degli ex Alunni dei Gesuiti, giunti a Roma per studiare le radici della migrazione forzata, ha rimarcato la necessità di agire contro la crisi umanitaria più grande dopo quella provocata dalla Seconda Guerra mondiale che coinvolge e travolge nel mondo più di 65 milioni di persone, costrette dalla violenza o dalla fame, ad abbandonare le proprie terre. Guerre e conflitti, ha detto il Pontefice, che sembrano irrisolvibili come quello in Siria o in Sud- Sudan ma che invece possono essere superati e vinti dal coraggio, dalla compassione e dalla generosità, la stessa che 35 anni fa mosse padre Arrupe.