Papa ad Associazione GP23: per stare in piedi bisogna stare in ginocchio

“La fede sposta davvero le montagne dell’indifferenza e dell’apatia, del disinteresse e dello sterile ripiegamento su sé stessi. La fede apre la porta della carità facendoci desiderare di imitare Gesù, ci incita al bene, fornendoci il coraggio per agire sull’esempio del Buon Samaritano”.

Ai membri della Comunità Papa Giovanni XXIII il Pontefice ha chiesto di non abbattersi davanti alla “schiavitù del male”, davanti alle “tante forme di povertà da cui purtroppo è ferito il nostro mondo”, davanti all’egoismo “di quanti pensano di costruirsi l’esistenza sfruttando gli altri”. In aula Paolo VI, Papa Francesco ha precisato che la “miseria più pericolosa” è “la lontananza da Dio, la presunzione di poter fare a meno di Lui".