Papa in Georgia: ciò che ci unisce è molto più di ciò che ci divide

Carità sincera e comprensione reciproca per ricomporre le divisioni fra cristiani, che sono vere e proprie "lacerazioni inferte nella carne del Signore". Nella suggestiva Cattedrale Patriarcale di Mtsketa, centro spirituale della Chiesa Ortodossa Georgiana, Papa Francesco ha espresso, ancora una volta, gioia per il pellegrinaggio compiuto e per l'accoglienza ricevuta, soprattutto da parte del Catholicos Patriarca di tutta la Georgia Ilia II. A tutti ha chiesto di procedere con pazienza lungo il cammino dell'unità, coltivando la fiducia gli uni negli altri, "senza paura e senza scoraggiarsi", certi che "le contrapposizioni possono essere sanate e gli ostacoli rimossi", senza "rinunciare mai alle occasioni di incontro e di dialogo"-