Papa in Georgia: è in atto una guerra mondiale contro il matrimonio

Un giovane, una mamma di famiglia, un seminarista e un sacerdote armeno. Sono stati loro a prendere la parola nella Chiesa dell'Assunta di Tbilisi per formulare alcune domande a Papa Francesco, tra speranze e incertezze, problemi e dubbi. Per rispondere il Pontefice è partito dall'immagine di una signora anziana georgiana incontrata in Armenia, una donna che non si è fatta spaventare dal lungo viaggio per incontrarlo, sostenuta dalla sua fede salda. Questa è stata la radice di un lungo discorso in cui ha declinato le varie questioni: la fede ci è stata offerta in dono, nel segno di una lunga tradizione, e questo tesoro deve essere custodito, arricchito, e non dimenticato in un cassetto.