Papa in Messico: il privilegio porta alla corruzione e alla violenza

"Ogni volta che cerchiamo la via del privilegio o dei benefici per pochi, presto o tardi la vita sociale si trasforma in un terreno fertile per la corruzione, il narcotraffico, l'esclusione delle culture diverse, la violenza e persino il traffico di persone, il sequestro e la morte". Nel primo discorso ufficiale pronunciato in Messico, Papa Francesco si è rivolto alle autorità, alla società civile e al corpo diplomatico, subito dopo essere stato ricevuto dal presidente, per la prima volta nella storia, al Palacio national, sede del potere esecutivo federale in Messico. Un grande Paese, benedetto con abbondanti ricchezze naturali e dalla presenze dei suoi giovani, oltre la metà della popolazione.