Papa in Turchia: comunione con ortodossi, senza imposizioni

«Voglio assicurare a ciascuno di voi che, per giungere alla meta sospirata della piena unità, la Chiesa cattolica non intende imporre alcuna esigenza, se non quella della professione della fede comune, e che siamo pronti a cercare insieme, alla luce dell’insegnamento della Scrittura e dell’esperienza del primo millennio, le modalità con le quali garantire la necessaria unità della Chiesa nelle attuali circostanze: l’unica cosa che la Chiesa cattolica desidera e che io ricerco come Vescovo di Roma, “la Chiesa che presiede nella carità”, è la comunione con le Chiese ortodosse.
Con queste forti parole, pronunciate al termine della Divina liturgia celebrata dal Patriarca ecumenico Bartolomeo I, Papa Francesco ha voluto compiere un nuovo passo nel cammino per l'unità con le Chiese Ortodosse.