Papa in Turchia: per i profughi, condizioni intollerabili!

Papa Francesco ha dedicato gli ultimi momenti del suo viaggio in Turchia per stare vicino a chi soffre, come i giovani profughi e sfollati provenienti dalla Turchia, dalla Siria, dall’Iraq, da vari paesi del Medio Oriente e dall’Africa, incontrati nella Cattedrale dello Spirito Santo di Istanbul. Dopo gli interventi di alcuni giovani, il Papa ha spiegato di aver molto desiderato questo incontro, e che avrebbe voluto incontrare anche altri rifugiati, “ma non è stato possibile fare altrimenti”. Ha ricordato come i profughi si trovino spesso privi di beni primari, dall’abitazione all’assistenza sanitaria, dall’educazione al lavoro.