Papa: tutti cercano la felicità, basta religiosità scontata

Dopo aver celebrato la messa nella Basilica Vaticana, in occasione della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato, Papa Francesco guida la recita dell’Angelus e invita tutti a essere veri testimoni del Figlio di Dio. Il Pontefice chiede poi di pregare per il suo imminente viaggio apostolico “Ognuno di noi, in quanto essere umano, è alla ricerca: ricerca di felicità, di amore, di vita buona e piena. Dio Padre ci ha dato tutto questo nel suo Figlio Gesù”. Prima della recita dell’Angelus, Papa Francesco si sofferma sul tema della manifestazione del Signore e invita tutti a superare ogni forma di “religiosità abitudinaria e scontata”. “Non basta costruirsi un’immagine di Dio basata sul sentito dire; bisogna andare alla ricerca del Maestro divino e andare dove Lui abita”.