Cultura della pace, il premio al regista Emanuele Crialese

Svelato il nome del vincitore del Premio Nazionale “Cultura della Pace-Città di Sansepolcro” XII Edizione: si tratta di Emanuele Crialese, regista affermato, che con le sue opere Nuovomondo e Terraferma ha posto in essere una profonda riflessione sulla tematica dell’immigrazione.
Una menzione particolare, per la prima volta nella storia del premio, va all’associazione Borderline Sicilia Onlus. La giuria ha motivato la scelta di Crialese “per aver mostrato attraverso le sue opere, i suoi film e i suoi racconti, un’umanità in viaggio, alla ricerca di un luogo di vita dignitoso, dove poter esprimere il proprio desiderio di appartenenza al consesso umano ed il proprio progetto vitale. Mostra un’umanità attenta ad affermare, con forza, il proprio essere nel mondo, a manifestare, con semplicità e chiarezza, la cittadinanza mondiale di ogni uomo, al di là di confini e frontiere artificiosamente costruiti. La dignità non ha carta d’identità o passaporto che possa negare il diritto di ognuno all’esistenza”.
Il Premio “Cultura della Pace-Città di Sansepolcro” si terrà sabato 6 dicembre presso il Cinema Nuova Aurora. La mattina, alle 10.30, è in programma l’incontro con gli studenti delle scuole superiori di Sansepolcro, mentre nel pomeriggio, alle 16, il Consiglio Comunale Straordinario aperto alla cittadinanza.
La giuria ha deciso di attribuire una menzione speciale a Borderline Sicilia onlus. Si tratta di un’associazione che lavora per la difesa dei diritti dei migranti. L’associazione opera sul campo svolgendo attività di documentazione, informazione e ricerca.