Toscana Oggi Tv

Toscana Oggi Tv stampa

I servizi e le interviste della redazione di Toscana Oggi

Domenica 24 aprile alle 17 tre seminaristi riceveranno l’ordinazione presbiterale dalle mani del cardinale Giuseppe Betori nella cattedrale di Santa Maria del Fiore, a Firenze. Tre provenienze diverse, tre percorsi di vita che confluiranno sotto la cupola del duomo.
Marco Tognaccini è nato a Firenze il 30 giugno 1995, ha svolto il suo percorso di fede nella parrocchia di Sant’Angelo a Legnaia fino all’entrata nel seminario diocesano.
Stefano Urbani, nato a Roma nel 1982, e Alvaro Yobaly Flores Dinarte (nato a Rivas, in Nicaragua, nel 1990) frequentano invece la sezione missionaria del seminario, che ha sede a Scandicci. Entrambi hanno maturato la loro vocazione nel Cammino neocatecumenale, e hanno fatto esperienze pastorali all’estero.

Nominato il nuovo vescovo di Fiesole. Mons. Stefano Manetti, attuale vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza, ne ha dato l'annuncio in cattedrale il 21 aprile alle ore 12 il vescovo uscente Mario Meini, che ha espresso gratitudine al Signore e a papa Francesco, ha pregato e invitato a pregare per il vescovo Stefano, ha ricordato la sua antica amicizia con lui e la stima per la sua persona.

Domenica 24 aprile alle 17 tre seminaristi riceveranno l’ordinazione presbiterale dalle mani del cardinale Giuseppe Betori nella cattedrale di Santa Maria del Fiore, a Firenze. Tre provenienze diverse, tre percorsi di vita che confluiranno sotto la cupola del duomo.
Marco Tognaccini è nato a Firenze il 30 giugno 1995, ha svolto il suo percorso di fede nella parrocchia di Sant’Angelo a Legnaia fino all’entrata nel seminario diocesano.
Stefano Urbani, nato a Roma nel 1982, e Alvaro Yobaly Flores Dinarte (nato a Rivas, in Nicaragua, nel 1990) frequentano invece la sezione missionaria del seminario, che ha sede a Scandicci. Entrambi hanno maturato la loro vocazione nel Cammino neocatecumenale, e hanno fatto esperienze pastorali all’estero.

Mercoledì 20 aprile alle ore 10.00 si terrà in diretta streaming il secondo seminario degli Osservatori sulle povertà e le risorse delle diocesi della Toscana. Il tema è "Di emergenza in emergenza"

Il Card. Augusto Paolo Lojudice, Arcivescovo di Siena-Colle di Val D'Elsa-Montalcino ha voluto affidare ad un video i suoi auguri in occasione della Santa Pasqua. Il porporato ha inviato il suo messaggio di speranza e di pace insieme alle 7 mamme ucraine che sono state accolte nell'ex seminario di Montarioso insieme ai loro figli, tutti con patologie gravi e disabilità.

Nel suggestivo spazio sacro della Cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze il ciclo di meditazioni quaresimali con musica condotte dal cardinale Giuseppe Betori con la direzione artistica del maestro Gabriele Giacomelli.
Alla lettura del Vangelo e all’esegesi del Cardinale si accompagna la musica legata alla storia della Cattedrale fiorentina ed eseguita da quattro valenti complessi musicali.
Viene infatti proposta per la prima volta in tempi moderni la Passione secondo San Luca (Passio Domini nostri Jesu Christi secundum Lucam) di Anonimo della fine del XVI secolo trascritta per l’occasione da Gabriele Giacomelli, che l’ha rintracciata in un manoscritto dell’Archivio dell’Opera di Santa Maria del Fiore. Si tratta di un interessante lavoro che fu eseguito in Cattedrale varie volte tra XVI e XVII secolo nella Settimana Santa e che viene in questa occasione suddiviso in quattro parti, una per ciascuna delle quattro serate. È musica per sole voci di registro medio-grave, dal carattere severo e diretto, adatto per evocare la tragicità della Passione di Cristo con una immediatezza comprensibile a tutti.
Oltre a questa Passione anonima vengono eseguiti in ciascuno dei quattro appuntamenti due Responsori della Settimana Santa di Marco da Gagliano, che fu maestro di cappella di Santa Maria del Fiore dal 1608 al 1643. Piccoli capolavori di solida polifonia secentesca, concepiti per sole voci di registro medio-grave, le più idonee a intonare il forte pathos espresso nei testi.

In questo quarto e ultimo appuntamento l’esecuzione della Passione e dei Responsori è affidata ai solisti della Cappella Musicale della cattedrale di Santa Maria del Fiore diretti da Michele Manganelli.
La lettura del Vangelo è eseguita da Andrea Payar

Nel suggestivo spazio sacro della Cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze il ciclo di meditazioni quaresimali con musica condotte dal cardinale Giuseppe Betori con la direzione artistica del maestro Gabriele Giacomelli.
Alla lettura del Vangelo e all’esegesi del Cardinale si accompagna la musica legata alla storia della Cattedrale fiorentina ed eseguita da quattro valenti complessi musicali.
Viene infatti proposta per la prima volta in tempi moderni la Passione secondo San Luca (Passio Domini nostri Jesu Christi secundum Lucam) di Anonimo della fine del XVI secolo trascritta per l’occasione da Gabriele Giacomelli, che l’ha rintracciata in un manoscritto dell’Archivio dell’Opera di Santa Maria del Fiore. Si tratta di un interessante lavoro che fu eseguito in Cattedrale varie volte tra XVI e XVII secolo nella Settimana Santa e che viene in questa occasione suddiviso in quattro parti, una per ciascuna delle quattro serate. È musica per sole voci di registro medio-grave, dal carattere severo e diretto, adatto per evocare la tragicità della Passione di Cristo con una immediatezza comprensibile a tutti.
Oltre a questa Passione anonima vengono eseguiti in ciascuno dei quattro appuntamenti due Responsori della Settimana Santa di Marco da Gagliano, che fu maestro di cappella di Santa Maria del Fiore dal 1608 al 1643. Piccoli capolavori di solida polifonia secentesca, concepiti per sole voci di registro medio-grave, le più idonee a intonare il forte pathos espresso nei testi.

In questo terzo appuntamento l’esecuzione della Passione e dei Responsori è affidata all’Ensemble Vocale del Conservatorio «L. Cherubini» di Firenze diretto da Concetta Anastasi.
La lettura del Vangelo è eseguita da Andrea Payar