Toscana Oggi Tv

Toscana Oggi Tv stampa

I servizi e le interviste della redazione di Toscana Oggi

Inaugurata stamani a Stia (Ar) la parte iniziale della più grande tra le ciclovie toscane, il sistema integrato Ciclovia dell'Arno-Sentiero della Bonifica. Si tratta del cosiddetto ‘tratto della sorgente', lungo 16 km, altamente simbolico e di grande bellezza paesaggistica, che collega Stia alla zona industriale di Castel San Niccolò e Ponte a Poppi a Bibbiena, dove si congiunge al tratto già realizzato.

Al taglio del nastro ha partecipato l'assessore regionale alle infrastrutture, mobilità e urbanistica Vincenzo Ceccarelli, insieme a Lorenzo Remo Ricci (presidente Unione Comuni Montani), a Giampaolo Tellini (assessore alle infrastrutture Unione Comuni Montani Casentino), al sindaco di Pratovecchio Stia Nicolò Caleri e ai sindaci degli altri Comuni interessati.

"Una bellissima giornata oggi - ha sottolinea l'assessore Ceccarelli – nonostante la pioggia. Abbiamo inaugurato i primi 16 km di quella che possiamo definire una delle più belle ciclovie d'Europa, 400 km di infrastruttura che porteranno i ciclisti ad attraversare la Toscana dalle sorgenti dell'Arno fino a Pisa, con una proiezione verso il lago di Chiusi col sentiero della Bonifica, entrando in contatto diretto con valori ambientali e paesaggistici, storici e culturali di assoluto rilievo".

Sono state le periferie della comunicazione digitale il tema del corso organizzato dalla sezione toscana dell'Unione cattolica stampa italiana il 13 e 14 settembre. Molti i partecipanti anche a questa settima edizione. Ad alcuni abbiamo chiesto un parere e un commento sull'argomento del corso.

L'assessore regionale per il diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi conferma «una posizione molto decisa». «Ci auguriamo - continua - che il nuovo governo confermi la linea del Decreto Lorenzin. In Toscana abbiamo fatto una legge specifica che rafforza questa linea. L’obbligo della vaccinazione deve essere rispettato. Non c’è nessun motivo - conclude Saccardi - per esporre i propri figli o figli degli altri al rischio di prendere malattie che possono avere effetti pericolosi».

Paola Springhetti, docente di giornalismo alla Facoltà di Scienze della comunicazione sociale all’Università Pontificia salesiana, ha aperto nel pomeriggio di venerdì 13 settembre a Quercianella i lavori della settima edizione del corso “Nuove reti, rinnovate professioni” organizzato dalla sezione Toscana dell’Unione cattolica stampa italiana sul tema “Le periferie della comunicazione digitale”

L'assessore regionale Stefania Saccardi interviene sulla presenza del batterio New Delhi negli ospedali toscani: «Non c’è un allarme generalizzato però abbiamo costituito una task force che faccia un monitoraggio continuo e abbiamo aumentato gli screening dei pazienti anche con il test molecolare. Sul sito dell’Agenzia regionale di sanità saranno pubblicati aggiornamenti settimanali dei dati sulla presenza del batterio negli ospedali toscani. E poi ci stiamo concentrando sulla prevenzione per evitare che questa situazione si ripeta».

Al culmine delle celebrazioni leonardiane, si apre domani 13 settembre a Firenze (Museo di Santa Maria Novella) «La Botanica di Leonardo. Per una nuova scienza tra arte e natura», una grande mostra che esplora gli studi botanici del genio di Vinci, poco noti malgrado l'enorme fama dell'artista toscano. L'ideazione e la produzione della mostra sono di Aboca in collaborazione con il Comune di Firenze, i Musei civici fiorentini e la partnership culturale di Muse. La presentazione di Massimo Mercati, amministratore delegato di Aboca.

La Chiesa di Prato ha accolto il suo nuovo vescovo. Monsignor Giovanni Nerbini ha fatto il suo ingresso solenne in diocesi nel pomeriggio di sabato 7 settembre. È stata principalmente una festa di popolo quella vissuta dagli oltre quattromila fedeli riuniti in piazza Duomo per partecipare alla solenne concelebrazione che ha sancito l’inizio dell’episcopato del nuovo pastore a Prato.