Florens 2012

Una Piazza Duomo così, a Firenze, nessuno l'aveva mai vista. In realtà, più che di essere nella centralissima piazza simbolo della città, pare di passeggiare nell'Orto del Getsemani. In occasione di Florens 2012, la seconda edizione della Biennale dedicata ai beni culturali e ambientali, anche piazza San Giovanni ha mutato volto e fuori dal Battistero è cresciuto una specie di «Giardino degli Ulivi»: un'installazione con oltre 70 ulivi secolari, disposti a scacchiera, collocati in una sorta di cubi bianchi che fanno da sottovaso, in armonia con le linee della Piazza e del Battistero. Il tutto appare come una sorta di cornice allo stesso Battistero in cui sono esposti i crocifissi lignei di Donatello e Filippo Brunelleschi, insieme a quello scolpito dal giovane Michelangelo Buonarroti per Santo Spirito. Per quanto riguarda l'ulivo, pianta tipica del paesaggio toscano, richiama infatti anche le Scritture evocando appunto l'immagine dell'orto del Getsemani. Ma la simbologia ricorda anche che dall'albero nasce la capanna primordiale che sta alla base dell'architettura del tempio greco. Inoltre, l'ulivo visto come caratteristica del paesaggio rurale e come antitesi al temporaneo e all'effimero. Come le altre iniziative di Florens 2012, anche l'installazione di Piazza San Giovanni e i tre crocifissi resteranno visibili fino all'11 novembre.