In Toscana più facile l'inserimento nel mercato del lavoro di categorie svantaggiate e disabili

Oggi in Regione sindacati, associazioni di rappresentanza delle imprese, agenzia regionale per l'impiego (Arti) hanno siglato un'intesa che consente alle aziende, da qui in avanti, di adempiere in parte (fino al 30%) all'obbligo di assunzione di lavoratori svantaggiati e disabili, affidando commesse a cooperative sociali. La convenzione siglata, spiega l'assessore regionale al Lavoro, Cristina Grieco, "facilita l'inserimento delle persone con disabilità negli ambienti di lavoro e anche l'assolvimento degli obblighi di legge da parte delle imprese"