Monte dei Paschi nella bufera ma assemblea azionisti da l'ok per «Monti Bond»

Via libera dall'assemblea straordinaria di Mps alla delega al CdA per aumentare il capitale sociale per un controvalore massimo di 4,5 miliardi al servizio esclusivo dell'esercizio della facoltà di conversione della Banca dei nuovi strumenti finanziari «Monti Bond». Mps ha chiesto un intervento di 3,9 miliardi, comprensivo di 1,9 miliardi per la sostituzione dei precedenti «Tremonti Bond».

Tra i presenti, il garante del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo, «assediato», all'arrivo, da giornalisti e telecamere. Partecipa anche Giampiero Samorì, leader del movimento Mir, che si è detto per «l'immediata nazionalizzazione della banca e l'immediato licenziamento di tutto il management attuale». Presente anche l'ex sindaco di Siena Pierluigi Piccini.