Povertà, Filippini: «I dati toscani ci rivelano una società sempre più diseguale»

In Toscana nel 2018 la Caritas ha incontrato 24.060 persone (in calo del 3,1% rispetto al 2017) mentre continua a restringersi la forbice tra italiani e stranieri: nel 2007 gli immigrati erano l'80,1% del totale di coloro che si rivolgevano alla Caritas, nel 2018 sono scesi al 62,3%. I dati emergono dal Dossier sulle povertà nelle diocesi toscane realizzato dalla Caritas e presentato a Firenze dal vescovo Roberto Filippini, delegato della Conferenza episcoscopale toscana per la pastorale della carità.
Intervista di Simone Pitossi