Seconda meditazione del cardinale Betori sulla Passione con la musica sacra di Francesco Corteccia

Ecco la seconda delle meditazioni quaresimali dell’Arcivescovo di Firenze, card. Giuseppe Betori tiene in Cattedrale ogni settimana.
Quattro incontri spirituali, occasioni di riflessione, accompagnati dalla "Passio Domini nostri Iesu Christi secundum Ioannem" del fiorentino Francesco Corteccia (1502 - 1571). “La musica sacra di Corteccia - spiega il card. Betori - ci accompagnerà in un viaggio spirituale alla scoperta dell'amore attraverso la contemplazione della Croce”..
Al noto musicologo fiorentino Mario Fabbri si deve la scoperta nell'Archivio Musicale dell'Opera di Santa Maria del Fiore nel 1970, della Passione in programma e la sua attribuzione a Corteccia, e sarà proprio l’edizione della partitura da lui approntata a essere riproposta.