Tv2000

stampa

Servizi e programmi dall'emittente televisiva della Chiesa italiana

Tv2000 è visibile sul digitale terrestre (canale 28), su Sky (canale 142) e in streaming su www.tv2000.it

C'è la Gmg vissuta a Rio e la Gmg vissuta insieme in Italia. In tante diocesi e in tante regioni i giovani si incontreranno per vivere la Gmg in comunione con i coetanei che sono andati in Brasile. Vito D'Ettorre insieme al Direttore di Tv2000 Dino Boffo commentano la Gmg di chi resta in Italia.

L'economista Luigi Paganetto riflette sul dibattito legato all'abolizione delle province partendo ai titoli dei telegiornali. Per il docente di economia internazionale all'Università Tor Vergata di Roma sottolinea come il cuore del problema parte da una domanda: «Qual è il modo di fare una buona organizzazione sul territorio?». Se si dà una risposta a questa esigenza il nodo problematico potrà essere superato.

Odoardo Focherini nasce a Carpi, in provincia di Modena, il 6 giugno 1907 da una famiglia di origini trentine. Cresce nella realtà ecclesiale locale dove si impegna in varie associazioni, in particolare nell'Azione Cattolica di cui diviene anche Presidente diocesano. Nel 1930 sposa Maria Marchesi con la quale fra il 1931 e il 1943 avrà sette figli. Nel 1934 viene assunto dalla Società Cattolica di Assicurazione di Verona dove arriva a coprire il ruolo di ispettore per Modena, Bologna, Verona e Pordenone.
Nel 1924, a 17 anni, fonda l'Aspirante in collaborazione con Zeno Saltini prima che questi diventasse sacerdote e fondatore di Nomadelfia. Si tratta della prima testata cattolica in Italia dedicata espressamente ai ragazzi che nel 1928, grazie alla Pia Società San Paolo, diventerà giornale nazionale. Dal 1925 Focherini scrive anche per Cuor di giovane, L'Operaio Cattolico, e nel 1927 diventa corrispondente locale per il quotidiano bolognese L'Avvenire d'Italia. Nel 1939 diventa consigliere mandatario, cioè Amministratore Delegato, de L'Avvenire d'Italia.
Per saperne di più sulla vita di Odoardo Focherini vai nel sito www.odoardofocherini.it

Il documentario "LA LIBERTA' DI ESSERE FELICI - BEATIFICAZIONE DI ODOARDO FOCHERINI" è stato realizzato da Tv2000
Direttore: Dino Boffo
Assistente alla Regia Silvia Colucci
Riprese World Video Production S.r.l.
Post Produzione Marcello Baldi, Alessandro Muzi
Post Produzione RVM Massimo Giannotti, Cristiano Polici
Grafica Alessio Cantoni 
Servizi giornalistici a cura di Pierluigi Vito
Si ringrazia tutta La Famiglia Focherini in particolare Francesco Manicardi, giornalista, nipote di Odoardo Focherini; Maria Peri, storica, nipote di Odoardo Focherini ; Odoardo Semellini, nipote di Odoardo Focherini
La Diocesi di Carpi
Mons. Francesco Cavina, Vescovo di Carpi
Benedetta Bellocchio, giornalista del settimanale diocesano "Notizie" 
Don Luca Baraldi, direttore dell'Ufficio liturgico diocesano 
Franco Varini, sopravvissuto ai campi di concentramento
Prof Franco Miano, Presidente Nazionale Azione Cattolica
Dott. Angelo Paoluzi, ex Direttore di Avvenire, attualmente collaboratore di Radio Vaticana
Per le fotografia si ringrazia l'Archivio della Memoria di Odoardo Focherini 
Particolare ringraziamento anche alla Fondazione Ex Campo Fossoli
Una produzione Rete Blu spa

Vito D'Ettorre durante il programma "Nel cuore dei giorni" presenta la seconda parte dell'intervista a monsignor Loris Capovilla, segretario di Giovanni XXIII. Nella puntata del 3 giugno 2013 del programma si ricorda la figura del "Papa buono" a 50 anni dalla sua scomparsa avvenuta il 3 giugno 1963.

Nel cuore dei giorni - Indaco - Puntata del 24 maggio 2013, dedicata a don Pino Puglisi, il parroco di Brancaccio, ucciso dalla mafia, beatificato sabato 25 maggio 2013, a Palermo.

Paolo Pedrotti, ospite di Gabriella Facondo nello spazio Azzurro di Nel cuore dei giorni, ha fermato un ladro che cercava di rubare fili di rame. Il ladro, Marcello Mucci, è un disoccupato con moglie e figli che vive con 250 euro al mese. Quando Pedrotti è venuto a conoscenza della sua condizione di vita gli ha offerto un lavoro come giardiniere. Lucia Ascione ha incontrato Marcello Mucci.