Toscana

Toscana stampa

L'Italia non parteciperà direttamente alle operazioni militari in Iraq, «non siamo una nazione belligerante», ma, «fedele alla linea che ha ispirato i precedente accordi internazionali, anche oggi concederà l'uso dello spazio aereo e delle basi sul nostro territorio» agli alleati, una scelta contraria sarebbe «una farsa tragica». Dopo che l'Italia era stata inclusa dal segretario di stato americano Colin Powell tra i 30 Paesi che appoggiano apertamente l'azione militare anglo-americana in Iraq, il presidente del consiglio Silvio Berlusconi ha illustrato alle Camere la posizione del governo italiano, in un intervento piuttosto duro verso le opposizioni che lo hanno apertamente contestato e più volte interrotto.

Il discorso alla Camera del presidente Berlusconi (versione integrale stenografica)

Il Papa si appella a S. Giuseppe

Bush a Saddam, 48 ore per lasciare l'Iraq

L'Angelus del Papa di domenica 16 marzo

Per accrescere la raccolta differenziata e fare in modo che i rifiuti diventino veramente una risorsa e siano utilizzati nel modo più favorevole, la Regione Toscana assieme all'Agenzia regionale per il recupero delle risorse (Arrr), ha firmato ben 7 accordi volontari per la promozione ed il riciclaggio dalla raccolte differenziate.
DI REBECCA ROMOLI

La Regione ha valutato l'ammissibilità dei finanziamenti ai progetti presentati sulla base del piano strategico per i beni culturali.Tra i 108 interventi ritenuti ammissibili (e che poi saranno di nuovo valutati), ecco quelli presentati da soggetti del mondo cattolico.

Ci sono due iniziative - una a livello nazionale, l'altra a livello regionale – che vanno incontro alle esigenze delle associazioni e delle organizzazioni non lucrative. La prima è promossa dal settimanale «Vita», dal Forum permanente del Terzo settore e dal Summit della solidarietà. La seconda dai gruppi consiliari regionali della Casa delle libertà.

Il «Monte dei Pegni» ha un posto di rilievo nel cinema, nella letteratura, nell'opera lirica, ma soprattutto nella vita di molte famiglie italiane, non solo del proletariato o della piccola borghesia, che vi hanno fatto ricorso nei momenti difficili. Oggi il «Monte» è cambiato, le tovaglie o le lenzuola del corredo non sono più accettate, ne sono accettate, salvo qualche eccezione, le pellicce, che a maggio erano portate per ottenere i soldi per le vacanze e, nello stesso tempo, stare tranquilli senza la tradizionale paura dei ladri. Ma l'insidia dell'usura è sempre presente e le Misericordie hanno messo su una serie di centri di ascolto.
DI ENNIO CICALI