Toscana

Toscana stampa

Una piccola delegazione toscana, composta da 18 persone, e guidata dal vescovo di Montepulciano-Chiusi-Pienza, mons. Rodolfo Cetoloni, si è recata in Terrasanta per portare sostegno materiale e spirituale ai cristiani di quella terra, ma anche per fare il punto sui progetti (danni compresi) in corso a Betlemme ad opera dei comuni gemellati (Montevarchi e Pratovecchio) e della diocesi toscane.
dall'inviato ANDREA FAGIOLI
Le foto del reportage
Il nobel per la pace
ai francescani
di Betlemme?

Il nostro inviato al seguito della delegazione toscana in Terra Santa ha intervistato a Betlemme, padre Ibrahim Faltas, il priore del convento francescano della Natività, che è rimasto sotto assedio per 39 giorni.
dall'inviato
ANDREA FAGIOLI

Il volo «Az 804» dalla Malpensa a Tel Aviv è da poco atterrato all'aeroporto Ben Gurion, quando a pochi chilometri di distanza, lunedì scorso, l'ennesimo kamikaze imbottito di tritolo si fa saltare in aria all'esterno di un centro commerciale seminando terrore e morte tra mamme, bambini e donne incinte. Un attentato crudele in una scia di sangue che sembra non finire. Eppure, proprio da quell'aereo Alitalia, una piccola delegazione partita dalla Toscana è scesa per andare a portare una parola di speranza e di incoraggiamento, oltre che un concreto sostegno economico, a quei frati e quelle suore di Betlemme ormai considerati da Nobel per la pace. Ma nel frattempo, anche i carri armati israeliani hanno ripreso le posizioni lasciate il 10 maggio scorso dopo 39 giorni di assedio alla Basilica della Natività e decretato il coprifuoco totale: nessuno entra e nessuno esce dalla città.
Dall'inviato
ANDREA FAGIOLI

Più «mondano» che in passato, prevalentemente giovane e impegnato nell'associazionismo d'ispirazione cattolica. È il profilo, sommario, del turista religioso del nuovo millennio: una «nicchia», come dicono gli esperti, che in Toscana, però, è piuttosto capiente se è vero che, ogni anno, scelgono di trascorrervi qualche giorno, per questo motivo, oltre 150 mila persone.
DI FRANCESCO PALETTI

Per il momento solo il piccolo comune di Mulazzo ha cambiato maggioranza, passando dal centro-destra al centro-sinistra. Per il resto il turno delle amministrative non ha regalato sorprese con Fazzi (Cdl) confermato sindaco di Lucca e Berti (Ulivo) nuovo sindaco di Pistoia, mentre per Carrara si andrà al ballottaggio.

Il commento: qualche segnale per i due schieramenti

Tra i 12 milioni e mezzo di italiani chiamati alle urne (si vota domenica 26, dalle 8 alle 22 e lunedì 27 maggio fino alle 15) ci sono anche i residenti in 23 comuni toscani. I centri più grandi interessati dal rinnovo dei consigli comunali sono Lucca, Carrara, Pistoia, Camaiore e Quarrata. Per esercitare il diritto di voto occorre presentare al seggio la «tessera elettorale» già in possesso di ogni elettore.