Toscana

Toscana stampa

Parla il curatore della «Lista dei siti cattolici in Italia» Francesco Diani: migliora la qualità della presenza ecclesiale «on line». Quello che si faceva in parrocchia oggi si fa in Rete.

Sanità e tempi di attesa, servizi sociali, trasporti, casa, uffici pubblici: che ne pensano i toscani? Su questi problemi la Federazione pensionati della Cisl ha promosso una vasta indagine allo scopo di fare il punto sulla realtà sociosanitaria e dei servizi della Toscana: il quadro che ne emerge non è tra i più consolanti. Le oltre 18 mila persone che hanno risposto al questionario sono critiche sul sistema regionale dei servizi pubblici.
DI ENNIO CICALI
Per i dati clicca qui

Internet, la più grande rivoluzione dopo l'avvento della stampa. Parla l'erede di McLuhan, Derrick De Kerckhove: «Siamo diventati tutti individui globali grazie alle nuove possibilità di accesso alle comunicazioni satellitari e alle nostre infinite connessioni globali via Internet».
DI ANDREA FAGIOLI

I motivi che ci hanno indotto a varare un nuovo sito del settimanale e una guida alle sue parti.

Il Presidente della Conferenza episcopale toscana, mons. Alessandro Plotti, e il Direttore di TOSCANAoggi hanno presentato alla stampa il nuovo sito del settimanale. «Tutta la stampa è in crisi perché la nostra gente legge sempre meno - ha detto mons. Plotti - e allora c'è bisogno di inventare nuove forme di comunicazione senza mettera da parte gli strumenti tradizionali di comunicazione».

Guida al sito

Intervista a De Kerckhove: Così la Rete ha cambiato la nostra vita

 

Guido Galli è un fiorentino di Rifredi, legato alla «Madonnina del Grappa», figlio di Paolo, un «figliuolo» di don Facibeni. Guido è un giovane funzionario dell'Onu, che lavora da sei mesi in missione di pace in Afghanistan. Lo abbiamo incontrato, di passaggio a Firenze, nella casa dei genitori, per chiedergli del suo ruolo e del suo lavoro, oltre a notizie fresche dal tormentato Paese asiatico.
DI MARIO BERTINI

Nel grande lago di Tiberiade, come La Pira ebbe a definire il Mediterraneo, sembra esserci tempesta continua, che, sia pure spostandosi nel tempo, mantiene in Palestina il suo luogo privilegiato. Che la profezia di La Pira sulla pace di Abramo abbia esaurito il suo credito e più che profezia si sia dimostrata una speranza mal riposta? Se ne parla in un seminario internazionale ad Arezzo venerdì 10 e sabato 11 maggio.
DI PIER ANTONIO GRAZIANI

Cos'è lo Stato confessionale o l'accusa di «deicidio»? Il conflitto israelo-palestinese ha messo in evidenza, tra le tante cose, anche una certa ignoranza da parte del mondo occidentale circa la storia più recente dei due popoli. Per chiarire alcuni concetti di fondo ci siamo rivolti a don Alfredo Jacopozzi, docente di Storia delle religioni presso la Facoltà teologica dell'Italia centrale.
DI ANDREA FAGIOLI

Ventitré comuni al voto per un totale di 383 mila elettori chiamati alle urne. Sarà un turno elettorale parziale. Ma tasterà il polso ai partiti. Il 26 maggio, in Toscana, saranno chiamati al voto i cittadini di tre capoluoghi di provincia: Lucca, Pistoia e Carrara (la sede provinciale è a Massa ma la città del marmo è cotitolare della Provincia). Poi ci sono due città che superano la soglia dei quindicimila abitanti: Camaiore (Lucca) e Quarrata (Pistoia).
DI SIMONE PITOSSI