Toscana
stampa

2 GIUGNO, CONSIGLIO REGIONALE APERTO A CITTADINI; MONACI: LEGAME FORTE CITTADINI-ISTITUZIONI

Percorsi: Regione
Parole chiave: consiglio regionale (284)

(ASCA) - Firenze - I palazzi del Consiglio regionale della Toscana si aprono per la festa della Repubblica alla visita dei cittadini e anche in questa occasione si registra la forte partecipazione di pubblico che ha caratterizzato le ultime occasioni, nel 150* anniversario dell'Unità d'Italia. “Il successo della nostra iniziativa, con le sedi dell'assemblea regionale aperte - dichiara Alberto Monaci, presidente del Consiglio regionale della Toscana -, e la partecipazione alle celebrazioni del 2 giugno ci confermano il rinnovato legame tra i cittadini e le istituzioni, che sono sentite sempre di più come la casa di tutti. Un sentimento più forte delle difficoltà che in questo difficile passaggio storico avrebbero potuto accentuare le divisioni”. Il presidente ha partecipato questa mattina, a Firenze, alle celebrazioni in piazza dell'Unità d'Italia e in piazza della Signoria, prima di rientrare a palazzo Panciatichi, oggi aperto al pubblico per tutta la giornata, così come palazzo Bastogi. “Il 2 giugno 1946 il popolo scelse liberamente la Repubblica. Oggi, 65 anni dopo, l'Italia si trova a celebrare i 150 anni dall'Unità nazionale in un difficile passaggio storico. Tutti i cittadini - chiude il presidente del Consiglio regionale - sono chiamati ad un contributo di passione democratica e cittadinanza attiva per riaprire, alla Toscana e a tutta l'Italia, una prospettiva di sviluppo e di crescita insieme. Con il pensiero rivolto soprattutto ai giovani, che, anche nella nostra regione, si trovano in tanti a misurarsi con un presente incerto e hanno bisogno di tornare a vedere il futuro”.

2 GIUGNO, CONSIGLIO REGIONALE APERTO A CITTADINI; MONACI: LEGAME FORTE CITTADINI-ISTITUZIONI
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento