Toscana
stampa

AEROPORTO FIRENZE: PROVINCIA PRATO, IMPATTO PESANTISSIMO PISTA PARALLELA

Percorsi: Regione
Parole chiave: aeroporti (69), pisa (74), firenze (398), regione toscana (1598), prato (345)

(ASCA) - "La realizzazione della cosiddetta pista parallela" all'autostrada per l'aeroporto di Firenze "avrebbe un impatto pesantissimo sul territorio pratese" e "l'eventuale spostamento della pista di qualche grado non farebbe altro che provocare un impatto altrettanto dannoso sul territorio a sud. Le perplessità forti espresse dai sindaci della piana sono indubbiamente anche le mie". Lo afferma il presidente della Provincia di Prato Lamberto Gestri (Pd), circa le ipotesi che la Variante di integrazione al Pit, approvata dalla giunta regionale nei giorni scorsi, mette in campo per la qualificazione dell'aeroporto di Peretola. "Dobbiamo aprire - afferma Gestri - su questo tema una riflessione coraggiosa, sgombrando il campo da condizionamenti e da diktat per andare nell'unica direzione dell'interesse delle nostre comunità. La valutazione dell'impatto ambientale deve essere rigorosa e vincolante". "Condivido con la Regione la doppia preoccupazione di qualificare Peretola e di costituite il Parco della Piana - prosegue Gestri -. Sul Parco della Piana la Provincia di Prato è pronta a lavorare con impegno accanto alla Regione. La messa in sicurezza di Peretola deve essere una priorità, per questo mi sembra ragionevole fare tutte le valutazioni sul prolungamento della pista, magari approfondendo l'ipotesi dell'interramento della Firenze - Mare. Ci sarebbero senz'altro vantaggi anche per potenziare, finalmente, l'accesso a Firenze".

AEROPORTO FIRENZE: PROVINCIA PRATO, IMPATTO PESANTISSIMO PISTA PARALLELA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento