Toscana
stampa

AMBIENTE, FIRMATI IN REGIONE TRE PROTOCOLLI PER RICICLO E ACQUISTI VERDI

Percorsi: Regione
Parole chiave: ambiente (400), rifiuti (53), regione toscana (1598), riciclaggio (8)

(ASCA) - Firenze, 18 gen - Nuova spinta al mercato dei prodotti “figli del riciclo” in Toscana. Sono stati firmati oggi i protocolli d'intesa per favorire e promuovere il riciclo e il mercato dei materiali e dei prodotti derivati dalla raccolta differenziata della plastica e del vetro. Per il riciclaggio di queste due materie, raccolte in modo differenziato da Revet, la Regione Toscana dà incentivi economici, circa 2 milioni di euro, ai Comuni che così avranno la possibilità di utilizzarli per aumentare la quota di acquisti verdi (GPP).
Tre i protocolli firmati. Nel primo, Regione Toscana, Anci e Conai hanno sottoscritto un protocollo quadro triennale per promuovere le filiere del riciclo dei materiali e dei prodotti recuperati per dare impulso agli acquisti verdi.
Il secondo e terzo protocollo d'intesa contengono gli impegni per il sostegno e gli incentivi economici per la massima diffusione sia dei manufatti in plastica riciclata (ottenuti dal plasmix) sia di materiali e nuove destinazioni d'uso della quota di vetro che non può andare alle vetrerie. Per la plastica l'accordo sottoscritto si aggiunge a quanto già previsto nel protocollo stipulato un anno fa tra Regione Toscana, Revet SpA e Co.Re.Pla. Oggi, con l'aggiunta dei firmatari Anci, Anci Toscana e Pont-tech si garantisce il riciclo del plasmix (ottenuto da Revet dal trattamento delle plastiche eterogenee derivate dalle raccolte differenziate in 219 comuni della Toscana) attraverso l'approfondimento della ricerca già avviata attraverso l'attuazione di cinque progetti già attuati da Revet per la produzione dei Ri-prodotti in Toscana. Si tratta di arredamenti per esterni, pannelli fonoassorbenti, profilati cavi per prefabbricati, particolari per automotive, pallet, con l'aggiunta di prodotti “consumer” destinati al mercato dei casalinghi (secchi, componenti per spazzoloni e granate, etc.).
La Regione Toscana per stimolare la diffusione dei Ri-prodotti si impegna a destinare il 15% dei proventi dell'ecotassa destinati alle raccolte differenziate, per un ammontare complessivo di 1 milione di euro, a sostegno dei Comuni per gli acquisti verdi di prodotti in plastica riciclata. Revet e Corepla si impegnano nell'attività di ricerca applicata per sviluppare i progetti già avviati e per promuovere sul mercato i Ri-prodotti dal Plasmix. Inoltre, circa 75mila euro saranno destinati per la ricerca sui prodotti “consumer”.
Per il vetro è stato siglato un nuovo protocollo d'intesa tra Regione Toscana, Conai, Anci, Anci-Toscana, Coreve, Revet e La Revet Vetri per la ricerca di nuovi sbocchi di riciclo diversificati per il materiale non avviabile alle vetrerie e al progressivo passaggio al sistema di raccolta monomateriale. La Regione Toscana si impegna a destinare 1 milione di euro, 15% dei proventi ecotassa destinati alle raccolte differenziate, a sos tegno dei Comuni per l'utilizzo nelle opere pubbliche di materiali contenenti vetro e un altro milione di euro (sempre proventi dell'ecotassa) ai Comuni per sostenere gli investimenti che i gestori dovranno avviare per passare entro 5 anni alla raccolta monomateriale del vetro. Ancora, circa 80mila euro saranno destinati alla ricerca applicata per individuare la possibilità di reimpiego della componente vetrosa non avviabile alle vetrerie, così da destinarla ad altre forme di riciclo, come la realizzazione di piastrelle, l'uso in bioedilizia e l'uso come materiale inerte.

AMBIENTE, FIRMATI IN REGIONE TRE PROTOCOLLI PER RICICLO E ACQUISTI VERDI
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento